Archibald Finch e le streghe del mondo perduto – Michel Guyon

Archibald Finch e le streghe del mondo perduto – Michel Guyon

Titolo: Archibald Finch e le streghe del mondo perduto

Autore: Michel Guyon

Editore: DeAgostini

Genere: fantasy per ragazzi

Pagine: 400

Prezzo: 16,50

ACQUISTA SU AMAZON


Trama

Quando la nonna di Archibald Finch, brillante undicenne appassionato di enigmi e di storia, passa a miglior vita, i Finch ereditano un’immensa villa alle porte di Londra. Per Archibald e sua sorella Hailee esplorare la tenuta si rivela un’avventura incredibile. Cinquantasei stanze, scale a non finire e oggetti incredibili che solo un antiquario attento – o un tipetto studioso come Archibald – potrebbe apprezzare. È qui che il ragazzo trova un oggetto che agli occhi dei meno attenti parrebbe solo un vecchio mappamondo. Ma quel mappamondo non è ciò che sembra. Tra i simboli sulla sua superficie si nasconde un meccanismo per accedere a una dimensione alternativa popolata soltanto da… ragazze. Da streghe, anzi. Streghe che combattono terribili demoni metà draghi e metà uomini che infestano le loro foreste. Mentre Archibald cerca un modo per torna re a casa, evitando di venire invischiato nella guerra, sua sorella, ignara, raccoglie indizi per ricostruire cosa gli sia successo. Ma proprio quando Hailee è sul punto di scoprire la verità, un inquietante antiquario si presenta alla porta dei Finch. Vuole il mappamondo e pur di averlo pagherà qualunque prezzo. Per Hailee e Archibald i minuti sono contati. Per entrambi, l’unica speranza è risolvere l’enigma dell’antico cimelio della nonna.


Recensione

Archibald Finch e le streghe del mondo perduto” è uno di quei libri di cui ti innamori appena inizi a sfogliarli. Questo non è, infatti, il classico romanzo per ragazzi, ma un libro prima di tutto per gli occhi; un’edizione straordinaria piena di illustrazioni, belle e inquietanti, tutte in bianco e nero, che rappresentano vividamente il mondo creato da Guyon, con tutti i suoi mostri, le sue streghe, i suoi paesaggi curiosi e bizzarri. Il primo paragrafo di ogni capitolo è stampato direttamente su un’illustrazione, e a metà libro potete trovare una splendida mappa delle terre che costituiscono la dimensione alternativa trovata da Archibald. Il romanzo di Michel Guyon è una storia per ragazzi con un target, secondo me, che va dai 9 ai 14 anni. Nonostante la storia sia davvero molto interessante, temo che l’età non possa andare oltre, perché la scrittura è di certo scorrevole e affascinante, ma anche molto semplice. In alcuni passaggi, soprattutto quando ci troviamo nella dimensione dove è finito Archibald, con streghe e mostri, incantesimi, pietre magiche e combattimenti (quindi nella parte più prettamente fantasy) ho sofferto un poco della semplicità di storia e dialoghi. Per questo credo che debba restare nella nicchia di fantasy per ragazzi, a differenza di altre opere che al contrario possono essere apprezzate anche da lettori adulti.

Per quanto riguarda la storia, al contrario, devo ammettere che i lettori più giovani ne resteranno affascinati. C’è tanta azione, ci sono tante avventure paurose e strabilianti, ci sono enigmi da scoprire; il tutto mentre il tempo scorre e i due fratelli, Archibald e Hailee sono sempre più esposti al pericolo. C’è un elemento, all’interno della storia, che ho trovato delizioso e accattivante: l’idea che il grande Leonardo da Vinci abbia partecipato attivamente, durante la famosa caccia alle streghe, al tentativo di salvarle, creando per loro un oggetto che potesse farle viaggiare attraverso i mondi.

Su questo sfondo avventuroso si inseriscono temi importanti: quello dei figli che vivono in famiglie disagiate (quella di Oliver), di mostri che vengono combattuti solo perché considerati diversi e malvagi sulla base di pregiudizi. Si inserisce in questo contesto anche la tanto discussa caccia alle streghe, donne condannate solo perché troppo intelligenti per l’epoca, o perché sapevano sfruttare piante e erbe come medicinali. Sono tutti tratti del racconto che lanciano un messaggio importante, ma sempre in modo pacato e delicato. E’ stata una grande avventura che è terminata con un finale piuttosto inatteso, che lascerà i ragazzi col fiato sospeso mentre aspettano di tornare a Lemurea e scoprire come riusciranno Archibald e Hailee a salvare loro stessi e il nuovo mondo appena scoperto.


ACQUISTA QUI