La sedicesima luna – Kami Garcia, Margaret Stohl

La sedicesima luna – Kami Garcia, Margaret Stohl

Titolo: La sedicesima luna

Autore: K. Garcia, M. Stohl

Genere: dark fantasy

Editore: Mondadori

Pagine: 520

Voto del Pubblico (IBS): 4,7 su 5

Prezzo: 13,00

ACQUISTA SU IBS

ACQUISTA SU AMAZON


Trama


C’era una maledizione.

C’era una ragazza.

E, alla fine, c’era una tomba.

E io non l’avevo vista arrivare.

Gatlin è una cittadina della provincia americana dove non accade mai nulla. “Non c’erano sorprese nella contea di Gatlin. Eravamo il centro esatto del nulla“. Come avrebbe potuto il sedicenne Ethan Wate immaginare quello che lo aspettava.

La sua vita è prevedibilmente noiosa: scuola, compiti, basket, sempre le stesse ragazze fin dalle elementari. La madre è morta qualche mese prima in un incidente; il padre si è barricato nel suo studio con il suo dolore e un libro da scrivere; Amma, la governante che l’ha cresciuto, lo soffoca di attenzioni e amuleti voodoo. Ma quello che lo fa impazzire, oltre alla voglia disperata di fuggire da quella rigida comunità, è un incubo che lo tortura da settimane. C’è una ragazza, ma non riesce a vederla in volto. Lei cade, cade, e urla, e nonostante lui la tenga, ogni notte la perde.

Il primo giorno di scuola del nuovo anno al liceo Jackson, l’apatia della città è bruscamente interrotta da una novità che porta scompiglio. C’è una ragazza nuova, ma è la nipote del vecchio Ravenwood, il pazzo di Gatlin che vive da recluso nella sua casa coloniale. L’incontro-scontro tra Ethan e Lena è carico di elettricità e il ragazzo si accorge subito che lei è diversa. Lena veste in modo eccentrico, dice sempre le cose sbagliate e si tiene alla larga da tutti. L’intera scuola la emargina immediatamente perché non sa conformarsi agli altri.

Eppure una strana connessione lega Ethan a Lena e lo trascina in una realtà curiosa: una vecchia casa che cambia aspetto ogni volta che il ragazzo vi entra; fenomeni atmosferici distruttivi che seguono Lena ovunque vada; un cane strambo e sinistro che pare osservarlo; ma soprattutto una famiglia fuori dal comune. Ma ormai è tardi: Ethan è innamorato, e persino quando scoprirà la pericolosa verità, si ostinerà a restare al fianco della ragazza.

Lena Duchannes è una maga, come il resto della sua famiglia; nel giorno del suo sedicesimo compleanno, la maledizione che perseguita le donne Duchannes la costringerà a entrare nella Luce o nelle Tenebre e lei non avrà potere di scelta. Essendo una Naturale, uno dei maghi più potenti, se dovesse entrare nelle Tenebre sarebbe la fine del mondo Mortale e di quello della Magia. Mentre Gatlin tenta di tenerli lontani, i due ragazzi cercano disperatamente di spezzare la maledizone, ma tutto quello che scoprono è che le persone che amano nascondono segreti inconfessabili. Forse Gatlin non è poi così normale.

Forse l’amore di Ethan sarà sufficiente a spingere Lena verso la Luce.

O forse no.

La cosa giusta e la cosa più facile non sono mai la stessa cosa.


Autore

Kami Garcia è una scrittrice statunitense del 1972, insegnante e direttrice di gruppi di lettura per bambini. E’ una donna superstiziosa e vive in una casa piena di amuleti.

Margaret Stohl è del 1967 e ha iniziato la sua carriera come insegnante in poesia romantica.

Insieme, le due scrittrici hanno composto la serie dark fantasy “The Caster Chronicles”, che comprende “La sedicesima luna”, “La diciassettesima luna“, “La diciottesima luna” e “La diciannovesima luna”. Dal primo romanzo, che in America è divenuto subito un best seller, è stato tratto il film “Beautiful Creatures“, che non ha avuto un grosso successo. Lo spin-off che hanno pubblicato negli Stati Uniti “Dangerous Creatures” non è ancora edito in Italia.


Recensione

Sedici anni, sedici lune,

Sedici delle tue più profonde paure

Sedici volte le mie lacrime in sogno

Cadendo, cadendo attraverso il tempo

La sedicesima luna” è un romanzo dark fantasy scritto per un pubblico di giovani lettori, ma la trama e lo stile con cui è narrato sono così particolari che alla fine ti sembra di sentire la melodia di questa canzone. Personalmente adoro questo genere, ma credo di essere obbiettiva se dico che è uno dei migliori della sua categoria. Forse la storia non è poi originale e abbiamo generazioni di streghe e maghi a dimostrarlo. Ma l’intreccio è appassionante, i personaggi sono ben caratterizzati e a volerlo leggere attentamente è più profondo di quello che appare. Non a caso il libro è ricco di citazioni, da “Il buio oltre la siepe di Harper Lee (che è l’opera preferita di Ethan e Lena) a “Mattatoio n. 5” di Kurt Vonnegut, fino ai romanzi di Charles Bukowski.

La sedicesima luna” non è solo un racconto di magia e amore, ma una storia che con la semplicità di uno stile diretto ai ragazzi, è capace di mettere in discussione i principi e la morale di un tessuto sociale difficoltoso della provincia americana. La comunità di Gatlin, con i suoi conflitti sociali, il suo sospetto verso tutti quelli che sono diversi, che non frequentano la stessa chiesa o le Associazioni cittadine, è la grande protagonista del romanzo.

Sessant’anni dopo Harper Lee, pare non sia cambiato nulla se non l’oggetto dell’odio. La critica sociale è graffiante e umoristica e chi ha letto “Il buio oltre la siepe” sorriderà davanti agli splendidi riferimenti, dal cane di Macon, Boo Radley, alla casa di Ethan, Wate’s Landing.

Ovviamente è intorno all’amore contrastato tra i due protagonisti che ruota l’intera storia. Un amore che è redenzione per Ethan, che si accorge di non essere poi così diverso dai suoi concittadini e sarà costretto a prendere posizione, a costo di inimicarsi tutta Gatlin. Un amore che è crescita per Lena, che deve scegliere tra Bene e Male, per rendersi conto, alla fine, che forse è possibile che le due forze coesistano e che un individuo non debba necessariamente essere buono o cattivo, ma che possa accettare entrambe gli aspetti e imparare a gestirli.

Lo stile delle due scrittrici è scorrevole e leggero, con un tocco di pungente sarcasmo che fa di Ethan un personaggio indimenticabile: la sua capacità di ridere di se stesso e la sua ironia e cinicità nel descrivere la comunità di Gatlin risultano assurdamente divertenti.

E anche se non vogliamo farne un libro impegnato, perché non godersi un sano momento di magia? In fondo a chi non piacerebbe innamorarsi di una ragazza che sa cambiare forma alle nuvole e fa comparire poesie sulle pareti della sua camera?

Non ti ho mai amata tanto come adesso, in questo preciso momento. E non ti amerò mai meno di adesso, in questo preciso momento.


ACQUISTA SU IBS

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON


Seguimi! Condividi! Oppure metti Mi piace!
fb-share-icon0
Tweet 20

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Currently reading – in lettura

– Caro te, ti racconterò di quelli del “fino alla fine” – Luigi Castellucci

 

Segui il blog. Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizie sui nuovi articoli

Collaborazioni

Articoli recenti