Le regine inglesi – Raffaella Ranise

Le regine inglesi – Raffaella Ranise

Titolo: Le regine inglesi

Autore: Raffaella Ranise

Editore: Marsilio

Genere: saggio storico

Pagine: 177

Prezzo: 16,00

ACQUISTA SU AMAZON


Trama

Fin dall’epoca dei romani, l’Inghilterra è stata il paese delle regine. Le sovrane che hanno governato nella terra di Britannia, prima di Elisabetta II, sono dieci, alcune molto note, altre poco conosciute e trascurate nei libri di storia. Sono state bambine, spose spesso giovanissime, madri, ma soprattutto sono state persone che hanno governato, fatto scelte politiche, preso decisioni di pace o di guerra. Sono state regnanti fiere di un popolo che ancora oggi unisce il proprio destino a quello della monarchia. Questo libro attraversa le vicende delle protagoniste della Storia inglese a partire dal dominio romano sulla Britannia, e si conclude con il regno della regina Vittoria, che segna l’apice dell’Impero. Spiccano Boudicca, che sfidò i romani, Eleonora d’Aquitania, una delle figure femminili centrali del Medioevo, Maria, tristemente nota come la Sanguinaria, Elisabetta i e, naturalmente, la regina Vittoria. Il racconto di un’epoca e la narrazione dei fatti storici avanzano di pari passo con il ritratto più umano e intimo di queste regine, la cui fierezza, coraggio e desiderio di essere protagoniste del proprio tempo hanno lasciato un solco nella Storia. Grazie alle vite di donne che hanno affrontato con dignità il trono, l’altare e addirittura il patibolo, l’augurio è di incuriosire il lettore su un regno ricco di fascino e leggende, trasmettendone lo spirito del tempo.


Autore

Raffaella Ranise è una scrittrice italiana che ha pubblicato titoli vari, tra cui “Rita Levi-Montalcini: aggiungere vita ai giorni”, “I Romanov. Storia di una dinastia tra luci e ombre e “Gli Asburgo. Da Sissi a Zita e “Le regine inglesi“.


Recensione

Chi conosce la scrittura di Raffaella Ranise sa cosa intendo quando dico che leggere i suoi saggi storici è non solo interessante, ma anche un grande piacere. Questo è il terzo volume che leggo, in questa elegante veste della Marsilio, dopo il saggio sulla dinastia degli Asburgo e su quella dei Romanov. Ancora una volta la Ranise mi ha conquistata con la sua scrittura fluida ed elegante, che sa mescolare con sapienza e armonia le nozioni storiche con particolari personali e curiosi della vita dei personaggi che ci mostra. Per un libro storico, infatti, credo che il più grande pregio sia quello di non annoiare e mantenere viva l’attenzione del lettore fino alla fine. E l’autrice di sicuro lo sa fare. Questa volta ha scelto una corona per la quale ho sempre avuto un’attrazione particolare: quella inglese. Le figure ancora oggi famosissime di alcuni regine britanniche sono indubbiamente interessanti, ma ho scoperto con piacere sovrane meno note ma altrettanto significative. L’autrice dice del suo saggio che è solo

un breve manuale di briciole di storia dell’Inghilterra

Eppure vi assicuro che attraverso queste briciole è riuscita a esprimere l’anima di un popolo che per molti versi è stato differente dagli altri fin dall’inizio. Seppure la sua società, al tempo in cui arrivarono i Romani, si è presentata più semplice, si è anche dimostrata più orgogliosa, più indipendente, più coraggiosa, e soprattutto più aperta mentalmente all’uguaglianza tra uomini e donne. E’ forse proprio per questo che il regno inglese ha avuto più sovrane donne di qualunque altra monarchia. La maggior parte delle regine inglesi ha ricevuto un’appropriata istruzione e la giusta preparazione a guidare un paese, motivo per cui, quando è capitato, sono state in grado di governare come, se non meglio, di molti re. Il popolo inglese è sempre stato abituato a essere governato da donne fin dai tempi di Boudicca, che si può considerare la prima vera regina inglese, ricordata per la violenza e il coraggio con cui cercò di salvare le sue terre dalla conquista romana. E quando, in tempi pericolosi, i sovrani di molte di altre nazioni europee cercarono testardamente di mantenere il loro potere, i re e le regine inglesi seppero farsi da parte, aprendo la strada alle monarchie costituzionali e riuscendo a mantenere salda la corona.

In questo volume troverete i fatti principali delle dieci regine che hanno portato la corona inglese sul loro capo, da quelle più famose come Elisabetta I, Vittoria, Maria la sanguinaria, a quelle meno ricordate ma ugualmente fondamentali della storia del paese. E’ stato un viaggio emozionante attraverso secoli di cambiamento che ci mostrano donne coraggiose che hanno lottato per loro stesse, per la loro famiglia, ma soprattutto per il loro popolo. Più o meno amate, disprezzate a volte, ma sempre accettate: nessuno ha mai messo in discussione il loro titolo solo perché donne. Attraverso le loro vite si riescono a capire in parte le caratteristiche di un popolo che ha sempre avuto fede nei suoi sovrani e che, ancora oggi, dopo il lunghissimo regno di Elisabetta II, ha un amore e un rispetto rari nei confronti della monarchia. Se siete amanti della Storia e in particolare di quella inglese, non perdetevi questo piccolo gioiello.


ACQUISTA QUI