Midnight Chronicles. Lo sguardo dell’Ombra – Bianca Iosivoni, Laura Kneidl

Midnight Chronicles. Lo sguardo dell’Ombra – Bianca Iosivoni, Laura Kneidl

Titolo: Midnight Chronicles. Lo sguardo dell’Ombra

Autore: B. Iosivoni, L. Kneidl

Editore: Tre60

Genere: urban fantasy

Pagine: 311

Prezzo: 16,90

ACQUISTA SU AMAZON


Trama

Londra, oggi. Roxana Blake è una cacciatrice di esseri soprannaturali con una missione particolare: respingere nell’aldilà tutte le 449 anime che ha erroneamente liberato e farlo entro una data ben precisa, o finirà anche lei agli inferi. Roxy sa che quel compito potrebbe aiutarla a ritrovare Niall, suo fratello gemello, che teme sia stato rapito da creature infernali. Perciò quando, durante una caccia, riesce a mettere in salvo Shaw, un ragazzo misterioso che non ha memoria del suo passato, le circostanze non sono le migliori. A Roxy non piace il fatto che, in quel momento così delicato, debba occuparsi di lui e tenerlo d’occhio costantemente. E non le piace nemmeno la chimica che sta nascendo fra loro, perché tutto ciò potrebbe diventare pericoloso, non solo per la sua missione e per il suo cuore, ma anche per la sua stessa vita…


Autore

Bianca Iosivoni ha iniziato a scrivere fin da adolescente e in Germania, dove vive e lavora, sono già usciti numerosi suoi libri. “Midnight Chronicles. Lo sguardo dell’Ombra” è il primo volume di una saga fantasy che conta sei libri.

Laura Kneidl ama scrivere di mondi fantastici e storie d’amore. Il secondo volume di “Midnight Chronicles” scritto con Bianca Iosivoni e intitolato “La magia del sangue“, uscirà già a ottobre 2023.


Recensione

Questa nuova saga urban fantasy che è appena arrivata in Italia, ma che in Germania è stata già stampata per intero e ha riscosso molto successo, è stata per me una piacevole scoperta. Amo gli urban fantasy, ossia quelle storie in cui le figure del fantastico vengono introdotte nel mondo reale; non per altro ritengo “Shadowhunters” di Cassandra Claire una delle mie saghe preferite, forse anche perché è stata tra le prime che ho letto e che tra l’altro in parte mi è tornata in mente leggendo questo primo volume di “Midnight Chronicles“. Lo stile di scrittura delle due autrici è scorrevole e fluido, giovanile, frizzante e spesso ironico. Forse in alcuni punti l’ho trovato un po’ grezzo, ma è anche vero che questo è il primo di sei volumi e ho notato spesso che le scritture vanno migliorando con il passare dei capitoli, quindi mi aspetto una crescita anche da parte di questa coppia di autrici. Quello che ho apprezzato fin dall’inizio è stato l’alternarsi del punto di vista tra i due protagonisti Roxy e Shaw. Dal momento che Shaw non ricorda nulla né del suo passato, né di se stesso, sarebbe stato difficile per Roxana entrare nei suoi pensieri e comunicarli al lettore; questa scelta invece permette di sviluppare un’empatia immediata con entrambe.

Il mondo creato dalle autrici è estremamente affascinante: dietro il velo della realtà si nasconde un universo parallelo in cui gli hunters, cacciatori divisi in base alle loro diverse abilità, passano le notti a rincorrere creature soprannaturali per difendere i semplici umani, e lottano per rimandarle nel regno degli Inferi. L’intreccio, che all’inizio sembra semplice, in realtà è piuttosto complesso e il proseguire dei capitoli svela una serie di misteri che coinvolgono sia Roxy che Shaw. Ho amato tutti i personaggi della storia, che sono ben caratterizzati, anche se ho avuto un debole fin da subito per i due ragazzi, tra i quali nasce piano piano un’attrazione che immagino porterà a una parte romance molto più consistente e complicata nei capitoli successivi. Roxana ha commesso un grosso errore lasciando uscire dagli inferi 449 anime perdute, ma nessuno sa cosa le sta costando davvero questo sbaglio e quanto la sua vita sia in pericolo. Vorrebbe disperatamente dimenticare il suo passato, che nasconde ben altri dolori, come la perdita del fratello, e per questo motivo vive la vita alla giornata e detesta il sentimento che vede nascere tra lei e Shaw. Il ragazzo al contrario farebbe di tutto per ricordare il suo di passato, e non riesce a convivere con questo vuoto che sente dentro e che vorrebbe colmare. Solo Roxy sembra per lui un faro nella nebbia.

Non avevo idea di cosa ci fosse tra noi, cosa significasse e se ci fosse un futuro, ma non era nemmeno importante. Avevo già dovuto imparare a vivere senza un passato, mi sarei arrangiato anche con un futuro incerto. Perché per il momento il presente con Roxy era più che sufficiente.

Il mio giudizio è quindi più che positivo; sono felice di aver scoperto questa nuova saga, soprattutto perché il secondo volume è già in preparazione. E’ uno di quei romanzi fantasy che rispondono a tutte le mie richieste di lettore: una buona trama, un mix di avventura, romance e segreti, creature fantastiche che popolano il mondo nascondendosi agli umani, un velo cupo e oscuro che aleggia su tutta la storia, offuscando la linea sottile tra Bene e Male. Uno Young Adult molto piacevole e intrigante che consiglio di sicuro sia ai lettori più giovani che a tutti quelli che amano il fantasy.


ACQUISTA QUI