Nella morsa del lupo – Stef Kiryan

Nella morsa del lupo – Stef Kiryan

Titolo: Nella morsa del lupo

Autore: Stef Kiryan

Editore: Bookabook

Genere: fantasy

Pagine: 346

Voto del Pubblico (IBS): 5 su 5

Prezzo: 15,20

ACQUISTA SU IBS

ACQUISTA SU AMAZON

ACQUISTA SU MONDADORI

Trama

In un villaggio ai piedi delle Terre Alte, nel Lashmir, una giovane contadina tiene nascosta la sua relazione con un discepolo dei Maestri di Cristallo, l’ordine degli antichi draghi, dal quale ha avuto un bambino che ha chiamato Valadier. L’uomo non è completamente umano e la sua diversità rischia di compromettere la vita di Siuna e del bambino. Una notte, improvvisamente, il guerriero la costringe a fuggire con il piccolo e a cercare rifugio presso i suoi simili, mentre lui resta a fronteggiare strane creature dalla forma di lupo che tentano di ucciderlo. E’ il prezzo che Ravidian deve pagare per aver accettato l’incarico dei Van Fanel, i Cacciatori reggenti del Lashmir. Due membri della loro famiglia hanno infranto le regole con la loro relazione incestuosa, dalla quale è nato un figlio, e devono essere puniti. Dopo averli inseguiti, Ravidian è riuscito a recuperare il bambino e riportarlo a Saarland, la capitale. Ora il suo compito è convincere padre O’Dir, un druido sacerdote della natura, a utilizzare l’unico incantesimo capace di esiliare i due Cacciatori a Uril, una dimensione alternativa dove vivono grandi malvagità. Dopo aver ucciso la madre del piccolo, nel tentativo di sopraffare anche il padre Acheron, Ravidian viene imprigionato assieme al lupo nel mondo che tutti conoscono come “il pozzo del male”.

Sono passati ormai molti anni quando lungo la strada che porta a Saarland quattro curiose figure si incontrano durante lo stesso cammino. Easley, ultimo discendente dei Van Fanel e cacciatore di creature mostruose. Valadier Bandergar, giovane combattente dei Maestri di Cristallo. O’Wak, druido della famiglia dei Giantus, in cerca del padre, il sacerdote O’Dir, scomparso da qualche settimana durante un combattimento. Oltre a loro una quarta figura, inquietante e silenziosa, quella del necromante Rexir, in viaggio per ampliare la sua magia. Quando vengono attaccati da un branco di lupi che pare esegua i comandi del Demone Bianco che infesta la foresta, una figura femminile potente e malvagia, O’Wak ricorre a un incantesimo ascoltato dal padre la notte in cui è sparito. Senza sapere come, i quattro viaggiatori si ritrovano in una terra che stentano a riconoscere: è lo stesso Lashmir dove hanno sempre vissuto, ma la geografia pare essere cambiata e il corso della storia ha creato nuove realtà.

In questa terra infatti, la stirpe dei Van Fanel è stata sconfitta dopo una sanguinosa lotta e il controllo del paese è in mano all’Aquila di Sangue, un despota che reprime ogni rivolta con efferate uccisioni. Il regno è in preda al terrore, alla povertà e alla disperazione. Desiderosi di trovare un modo per tornare nella loro dimensione e al contempo aiutare la popolazione affamata, Easley e Valadier decidono di sconfiggere il Signore del Lashmir e riportare la pace. Mentre portano avanti il loro piano, però, il passato di ognuno di loro inizia a tornare a galla e verità nascoste per troppo tempo rischiano di spezzare la loro precaria alleanza. La dimensione in cui sono finiti sembra modificare lentamente gli istinti primordiali di alcuni di loro, amplificando la loro sete di potere. Le potenti capacità che possiedono, ma che nascondono con cura, li mostreranno al momento della battaglia per quello che realmente sono e li costringeranno a decidere con chi schierarsi.


Autore

Stef Kiryan, autore italiano nato nel 1987, è un grande appassionato di giochi di ruolo. Da sedici anni è un Dungeon Master e l’idea di questo suo primo romanzo nasce da una campagna intrapresa con uno dei suoi gruppi di gioco.


Recensione

Cacciatori che si trasformano in lupi assetati di sangue, creature che discendono dagli antichi Draghi, necromanti in grado di usare la magia oscura, druidi legati alla natura e capaci di sfruttarla a loro vantaggio, e altre fantastiche figure umane e semi-umane, tutte raccolte in un unico fantasy. “Nella morsa del lupo” è il romanzo d’esordio di Stef Kiryan, uno scrittore italiano impegnato da più di quindici anni nei giochi di ruolo. Attività dalla quale, secondo me, deriva quella fantasia creativa ed elaborata che caratterizza l’opera. Lo stile è scorrevole, la narrazione piacevole e fluida; è una scrittura che in modo chiaro e sintetico ti rapisce fin dalle prime pagine e che ti trascina in un mondo alternativo, senza stancare mai.

L’intreccio è valido e funziona a dovere: la curiosità infatti resta alta dall’inizio alla fine e vorresti leggerlo tutto d’un fiato. Trovo che lo scrittore sia stato molto bravo nel dipingere le terre in cui si svolgono le vicende, senza caricare però troppo la storia con descrizioni inutili. Ma soprattutto è stato capace di creare una trama incentrata su numerosi personaggi, le cui storie si incastrano perfettamente, senza vacillare mai. E’ difficile tirare tanti fili contemporaneamente senza rischiare di compiere piccoli errori o cadere in incongruenze e qui lo scrittore è riuscito benissimo nell’intento. Devo ammettere però che alla prima metà del libro, trascinante e dinamica, fa seguito una seconda parte forse un poco più lenta nella narrazione, seppure sia quella con più azione. Ho avuto la sensazione che alcuni legami tra i protagonisti siano stati trattati in modo veloce, dando maggior risalto alle scene di battaglia, e questo diminuisce in parte la complicità del lettore.

Nonostante questo i personaggi sono tutti molto interessanti e ben delineati, soprattutto quelli negativi: la loro crescita e il loro cambiamento, una volta entrati nella dimensione alternativa, sono il fulcro del romanzo e catalizzano l’attenzione di chi legge. Il mondo in cui sono rimasti intrappolati è corrotto dalla malvagità e sembra influenzare alcuni di loro: la distinzione tra il bene e il male vacilla e i protagonisti dimostreranno l’aspetto più profondo e vero della loro anima.

Posso dire che è stata una lettura piacevole e interessante, un buon fantasy dal carattere originale e diverso dal solito. Una storia ben orchestrata che mi ha trascinato pagina dopo pagina verso un finale inaspettato e aperto a un possibile seguito, che spero non tardi ad arrivare.


ACQUISTA IL LIBRO SU IBS

ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

ACQUISTA IL LIBRO SU MONDADORI
Seguimi! Condividi! Oppure metti Mi piace!
fb-share-icon0
Tweet 20

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Currently reading – in lettura

– L’oracolo dei mondi. L’origine – Annachiara Cairoli

– Isolati – Iris Bonetti

 

Segui il blog. Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizie sui nuovi articoli

Articoli recenti

Collaborazioni