{Review Party} Le Isole di Smeraldo – Dama Berkana

{Review Party} Le Isole di Smeraldo – Dama Berkana

Titolo: Le Isole di Smeraldo

Autore: Dama Berkana

Editore: Self Publishing

Genere: fantasy

Pagine: 318

Prezzo: 3,99 ebook – 14,00 cartaceo

LINK ACQUISTO AMAZON


Oggi sono felice di ospitare sul blog l’uscita del nuovo romanzo di Dama Berkana (pseudonimo di Daniela Maccarrone) e di partecipare al Review Party organizzato per “Le Isole di Smeraldo“. Si tratta del prequel de “La Ruota d’Argento“, fantasy epico pubblicato nel 2020. Ma andiamo a conoscerlo meglio!


Trama

Sulle Isole di Smeraldo, le terre donate dagli antichi dei ai Túatha De Danann, la progenie della grande Dea Dana, la vita scorre come sempre, serena e pacifica. Lugh, il Dio del Sole, il Radioso, scende ogni giorno sulle isole per controllare che tutto sia in ordine, avvicendandosi con sua sorella Arianrhod, la Dea della Luna. Lugh è preoccupato, anche se cerca di nasconderlo: per creare queste terre, i suoi poteri, così come quelli dei suoi fratelli, si sono ridotti talmente tanto che non riesce nemmeno a volare senza l’aiuto della sua fidata aquila, Saraid. Se succedesse qualcosa, non è sicuro che sarebbe in grado di fronteggiarlo. Le sue paure diventano realtà il giorno in cui tra lo sconcerto dell’intera popolazione, una lite scoppia tra due uomini, portando entrambi alla morte. Gelosia, rabbia, vendetta: sentimenti che non erano mai esistiti tra i Túatha e che ora, per la prima volta, rischiano di spezzare l’armonia di questo mondo. Ma Lugh sa perfettamente che da soli, gli uomini non avrebbero potuto sviluppare queste emozioni così negative e si convince che dev’esserci una forza superiore che sta cercando di distruggere la pace delle Isole. Aiutato dal suo fedele amico Pwyll, dalle sacerdotesse che vegliano sui tesori degli dei e dalla giovane Deichtine, Lugh cercherà appoggio tra i fratelli, ricevendone in cambio solo derisione e disprezzo. Mentre cerca di risolvere da solo il mistero, le morti continuano a moltiplicarsi e il Dio del Sole scoprirà che quelle terre così perfette nascondono in realtà segreti più pericolosi di quelli che aveva immaginato e dovrà fare del suo meglio per evitare la tragedia finale.


Autore

Dama Berkana (pseudonimo di Daniela Maccarrone), è una giovane scrittrice italiana. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti, per la cui tesi ha prodotto il cortometraggio Legend of Samhain, che sarà la base del suo romanzo d’esordio “La Ruota d’Argento“. Il suo secondo romanzo “Le Isole di Smeraldo” costituisce il prequel del primo libro.


Recensione

Eccoci di nuovo catapultati in questo mondo fantastico e ammaliante creato dall’autrice, in questo che si presenta come un prequel de “La Ruota d’Argento“, ma che può essere letto in modo del tutto autonomo. La rivisitazione dei miti nordici è sempre affascinante e la scrittrice riesce a sfruttare le leggende per dar vita a un racconto che si legge tutto d’un fiato. La prima cosa che ho notato, rispetto al primo romanzo, è stato il miglioramento della scrittura, che qui risulta più ancora fluida ma soprattutto più matura e riflessiva, capace di creare personaggi vividi e concreti, perfettamente caratterizzati. Sono protagonisti spesso imperfetti e per questo ottengono fin da subito la nostra simpatia. Lo stesso Dio del Sole, il Radioso Lugh, pur nella sua potenza è in realtà un essere insicuro, provato dal pesante compito che gli è stato affidato. E’ in lotta con se stesso per il timore di non avere la forza di proteggere il popolo dei Túatha sul quale la Dea Madre Dana gli ha chiesto di vegliare. Il suo percorso di crescita e di accettazione delle sue reali possibilità sarà lungo e faticoso, e solo grazie all’aiuto dei suoi amici e consiglieri più stretti riuscirà a trovare la forza per affrontare la terribile disgrazia che sta per abbattersi sulle Isole.

Gli uomini, che in questo caso sono i Túatha De Danann, ossia i primi figli della dea Dana, sono stati generati puri e pieni di amore e serenità, ma era evidentemente scritto nel destino che prima o poi avrebbero ceduto a sentimenti negativi come gelosia, rabbia, vendetta e orgoglio. È la storia dell’uomo, che non sa mantenere la pace con il proprio simile. In questo caso, neppure gli dei che hanno vegliato su di loro per secoli sono riusciti a evitare che succedesse: anche loro sono quindi soggetti a errare, a essere imperfetti, e a prendere decisioni sbagliate

Genitori indegni di figli smarriti.

Ma è davvero possibile proteggere gli esseri umani, tenendoli sotto una campana di vetro? Anche gli antichi dei dovranno capire che arriva, prima o poi, il momento in cui l’uomo deve andare avanti con le sue sole forze, facendo le proprie scelte. E’ il libero arbitrio, che unisce Luce e Tenebre. “Le Isole di Smeraldo” sono una storia di amicizia, di lealtà, di desiderio di sentirsi all’altezza del compito che ti viene affidato. È anche una storia d’amore: non solo quello tra due esseri, ma anche quello che gli Dei nutrono verso la stirpe che hanno generato. Un amore che spesso, anche se fondato sulle migliori intenzioni, può provocare danni se non viene gestito in modo corretto, e può addirittura trasformarsi in tenebre.

Vedi quanto caos genera l’amore?

L’elemento più affascinante del romanzo, oltre a una trama complessa, piena di avventure, di intrighi, di segreti da svelare e di colpi di scena, è però l’ambientazione. Le Isole di Smeraldo sono terre meravigliose, cantate con estrema bravura dall’autrice, dove la natura è benevola e splendente e affascina il lettore con i suoi panorami mozzafiato e i suoi antri splendenti. Io che avevo già letto “La Ruota d’Argento” ho apprezzato molto il fatto che questo prequel concede finalmente alcune risposte a una serie di domande che mi sono posta durante la prima lettura. Mi è piaciuto scoprire finalmente le origine dei Sidhe e soprattutto il rapporto che legava inizialmente gli dèi ai Túatha.

Che posso dire quindi, se non di leggere questo romanzo che vi trasporterà in un mondo fantastico, fondato su miti e leggende capaci di casa portarvi indietro nel tempo a un passato lontano e pieno di mistero. Una lettura estremamente piacevole che consiglio non solo agli amanti della mitologia nordica, ma anche a tutti quelli che vogliono un racconto ricco di azione e di forti sentimenti. Proseguite la scoperta di questo romanzo attraverso le recensioni degli altri blog che vi lascio nel banner qui sotto. Buona lettura!


Seguimi! Condividi! Oppure metti Mi piace!
fb-share-icon0
Tweet 20

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Currently reading – in lettura

– Quasi mancina – Marta Andreoni

 

 

Unisciti ai 21 followers del blog per ricevere gli ultimi articoli

Articoli recenti

Collaboro con