Shadowhunters. Città di ossa – Cassandra Clare

Shadowhunters. Città di ossa – Cassandra Clare

Titolo: Città di ossa

Serie: Shadowhunters

Autore: Cassandra Clare

Genere: urban fantasy

Editore: Mondadori

Pagine: 525

Voto del Pubblico (IBS): 4,4 su 5

Prezzo: 9,90

ACQUISTA SU AMAZON

ACQUISTA SU MONDADORI

Trama

Clary Fray è convinta di essere una normale sedicenne di New York, con una madre single e ordinaria, uno zio che gravita attorno a casa sua facendole da padre e un migliore amico, Simon, che è segretamente innamorato di lei. Fino alla notte in cui la sua vita cambia. La notte in cui, al Pandemonium, osserva dei ragazzi dal corpo tatuato che uccidono un demone e scopre che l’esistenza che ha vissuto è falsa. Che il mondo che conosce nasconde verità che lei non ricorda ma che, improvvisamente, riesce a vedere: vampiri, demoni, stregoni, fate, ma soprattutto Shadowhunters, Cacciatori che proteggono gli umani dai pericoli del mondo invisibile. La notte in cui Clary scopre che tutte le storie sono vere.

Mentre le certezze di una vita vengono meno, la ragazza si trova legata a estranei che la guardano con sospetto, ma la madre Jocelyn è sparita e i giovani Shadowhunters sono gli unici a poterla aiutare. Se la sua presenza all’Istituto infastidisce Alec e Isabelle, Jace al contrario sembra affascinato da lei. Ma avvicinarsi a lui è difficile: Jace Wayland è stato cresciuto per essere letale, è il guerriero perfetto, ma altrettanto cinico e sicuro di sé da risultare odioso.

Eppure Clary non può fare a meno di essere attratta da lui, dai suoi capelli chiari come i riflessi del sole, e dai suoi occhi gelidi del colore dell’oro. Nella folle ricerca della madre, Clary scoprirà verità insospettabili. Jocelyn è stata in realtà una grande Cacciatrice, moglie di Valentine Morgenstern, il folle creatore del Circolo che vent’anni prima cercò di purificare la razza umana uccidendo tutti i Nascosti. Capendo l’errore commesso, la donna fuggì, nascondendosi da tutti e cancellando i ricordi della figlia. Luke, l’amico di sempre, è un licantropo che ha fatto parte del Circolo e ha protetto la madre per tutti questi anni.

Ma ora Valentine è tornato e ha rapito Jocelyn, convinto più che mai di portare a termine la missione. Clary dovrà trovare la forza di accettare le bugie di chi l’ha amata, dare fiducia a nuovi amici e restare fedele a se stessa, mentre un nuovo sentimento la confonde con la sua dolcezza e la sua pericolosità.


Autore

Cassandra Clare, pseudonimo di Judith Rumelt, è una scrittrice statunitense famosa per i suoi romanzi urban fantasy. Dopo un’infanzia e un’adolescenza passate a seguire i suoi genitori in giro per il mondo, si trasferisce a Los Angeles per terminare gli studi e poi a New York, dove inizia la sua carriera come giornalista di tabloid. Mentre si occupa di gossip che non le interessano affatto, inizia a lavorare a una saga di fantasia ispirata al paesaggio urbano di Manhattan, che resta ancora oggi il suo luogo preferito.

Il primo romanzo “Shadowhunters. Città di ossa” uscito nel 2007, diventa subito un best seller, seguito immediatamente da “Shadowhunters. Città di cenere” e “Shadowhunters. Città di vetro“, che chiude il ciclo denominato “The Mortal Instruments”. Nel 2011 inizia il secondo ciclo (The Infernal Devices), composto da altri 3 romanzi (“Città degli angeli caduti”, “Città delle anime perdute” e “Città del fuoco celeste“).

Contemporaneamente, la Clare annuncia l’arrivo di una nuova serie: “The Dark Artefices”, il cui ultimo romanzo “Regina dell’aria e delle tenebre” è dinuovo in vetta alle classifiche. La Constantine Film ha comprato i diritti d’autore dell’intera saga, ma è riuscita a produrre un solo film, che ha avuto uno scarso successo di pubblico, tanto da costringere la casa di produzione a trasformare i romanzi in una serie televisiva, anch’essa sfortunata, che è stata interrotta nel 2019 alla terza stagione. Tra le altre opere di Cassandra Clare troviamo “Le cronache di Magnus Bane” e “Il Codice“.


Recensione

Tutte le storie sono vere. Un mondo meraviglioso e pauroso insieme quello in cui tutte le storie che ci hanno sempre raccontato possono essere reali. A chi non piacerebbe? Pallidi vampiri, lupi che devono affrontare la luna piena, stregoni con occhi da gatto e giovani guerrieri che impugnano spade angeliche dai nomi intriganti. Tutto questo nella città in cui viviamo, nascosti nelle nostre case, che frequentano i nostri locali e passeggiano per le nostre strade, invisibili ai nostri occhi.

Cassandra Clare ha dato vita a un mondo che la nostra immaginazione ha sempre sognato. Entusiasmante, fantasioso, avvincente, coraggioso e tremendo allo stesso tempo. Un mondo dove gli angeli ci guardano dall’alto con serietà e ferocia, come se non fossero quelle creature eteree e gentili che noi abbiamo sempre creduto, ma esseri forti e a volte tristi che seguono il nostro cammino con apprensione. Una religiosità, quella della Clare, che mette in dubbio la loro stessa esistenza e la possibilità che ci sia davvero un Dio che si occupa di noi.

Dio forse esiste, Clary, o forse no, ma non credo che abbia importanza. In ogni caso ce la dobbiamo cavare da soli.

Lo stesso Jace, nonostante abbia sangue angelico e sia stato cresciuto dai Nephilim, ammette con Clary di non essere credente e di non aver mai visto angeli in vita sua, ma solo demoni.

Il mondo creato da Cassandra Clare è una favola in cui ti puoi perdere, anche grazie alla sua scrittura, così semplice e scorrevole, ma trascinante e a tratti divertente. I personaggi sono ben caratterizzati, forti e vividi, alcuni di loro particolarmente ironici. Pur con la leggerezza della trama, anche i temi affrontati nel romanzo sono degni di essere notati.

Il disprezzo per il diverso è una parte fondamentale della storia, che certamente fa leva sui sentimenti dei giovani lettori creando un pathos che giova alla lettura. Il Circolo di Valentine vuole purificare la razza umana dai Nascosti, mantenendo un sangue non corrotto. Ma è facile sostituire licantropi e stregoni con figure reali. Lo stesso Conclave si basa su una rigidità che Clary non capisce: dall’incapacità di accettare che Alex sia gay, alla necessità di distinguere tra bene e male. I Nascosti sono infatti solo tollerati dai Nephilim, ma trattati come esseri inferiori.

Il messaggio di fondo, che la giovane protagonista cerca di difendere a tutti i costi, è però positivo e forte: possiamo coesistere pacificamente purché accettiamo che il “diverso” non esiste. Posso quindi capire perché il romanzo abbia avuto tanto successo tra i giovani. Le tematiche affrontate con tanta fantasia sono moderne e profondamente sentite.

Trovo sia uno dei migliori urban fantasy per ragazzi di questi ultimi decenni, dove la storia d’amore delicata e tormentata tra Clary e Jace è una delle più drammatiche e per questo coinvolgenti del suo genere. Impossibile resistere alla tentazione di trovare un lieto fine per un personaggio che sembra impossibilitato ad amare, continueremo a sperare fino alla fine che l’amore possa far breccia in un cuore addestrato a non sentire.

Il bambino non dimenticò mai ciò che aveva imparato: che amare significava distruggere e che essere amati significa essere distrutti.


ACQUISTA IL LIBRO SU AMAZON

ACQUISTA IL LIBRO SU MONDADORI
Seguimi! Condividi! Oppure metti Mi piace!
fb-share-icon0
Tweet 20

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Currently reading – in lettura

– Caro te, ti racconterò di quelli del “fino alla fine” – Luigi Castellucci

 

Segui il blog. Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere notizie sui nuovi articoli

Collaborazioni

Articoli recenti