Cécité Malaga – Benjamin Lacombe

Cécité Malaga – Benjamin Lacombe

Titolo: Cécité Malaga

Autore: Benjamin Lacombe

Editore: Rizzoli

Genere: illustrato

Pagine: 60

Prezzo: 22,00

ACQUISTA SU AMAZON

ACQUISTA SU IBS ACQUISTA SU MONDADORI

Trama

Al Circo Franconi, Cécité Malaga era la stella più splendente dello spettacolo. L’artista cieca che camminava sul filo, in esibizioni sempre più pericolose, era ormai famosa in tutto il mondo e la gente si accalcava per vederla in cima a quella fune, pallida, seria ed esile. Cécité era ormai una leggenda, anche se nessuno sapeva da dove venisse o come avesse fatto a ritrovarsi un giorno, completamente sola, davanti all’entrata del tendone. Ma questa sera lo spettacolo prende una piega diversa. Cécité si ferma sulla fune e, improvvisamente, cade. E mentre nel camerino i suoi compagni cercano di curare le sue ferite, lei ricorda cosa dimenticate: occhi, volti, sorrisi. E il tragico incidente che l’ha condotta fino al circo.


Autore

Benjamin Lacombe è un illustratore e scrittore francese. Durante gli studi lavorava già su pubblicità e film animati e a diciannove anni ha disegnato i suoi primi fumetti. Da allora ha illustrato decine di libri. “Cécité Malaga” è il suo ultimo albo illustrato.


Recensione

Conoscevo già i lavori di Benjamin Lacombe grazie alle illustrazioni per le edizioni di “Alice nel paese delle meraviglie”, ma non avevo mai avuto tra le mani un’opera totalmente sua, dai disegni alla storia. “Cécité Malaga” è un piccolo capolavoro; un’opera unica e ineguagliabile che dimostra, ancora una volta, la straordinaria forza delle immagini di Lacombe e il suo genio creativo. E’ un volume di appena 60 pagine che racchiude una bellezza rara, e ci fa vedere come il disegno, a volte, possa sopperire alle parole. Come Lacombe stesso ci racconta nelle note finali, la storia si basa sulla volontà di dimostrare l’importanza del senso della vista e tutte le emozioni che possono passare attraverso gli occhi fino a un disegno. Partendo da un problema fisico che lui stesso ha subito, ossia la perdita temporanea della vista a causa di un grave lutto, l’autore ci porta all’interno della vita di Cécité, la ragazzina il cui incarnato pallido e i cui occhi opalescenti contrastano con il buio che ha intorno.

Dentro di lei, risuonavano

i respiri e i palpiti,

e l’intensità del vuoto che aveva intorno.

Le tavole sono scure e la luce illumina solo Cécité sul filo, adornata dai suoi splendidi abiti e dai suoi gioielli, ma dipinta con espressioni indecifrabili e immobili. Le illustrazioni sono alternate, ad arte, da fogli neri in cui è raccontata brevemente la fama dell’artista, e il contrasto ti colpisce per il senso di tristezza e dolore che il colore cupo accentua. Cécité cammina da anni su quel filo senza preoccuparsi del pericolo, come se vivesse con la consapevolezza di non avere niente altro da perdere.

eseguiva numeri

sempre più pericolosi

danzando sul proprio abisso.

Poi la caduta e il buio. E immediatamente lo sfondo cambia colore; il bianco diventa accecante quando alcuni ricordi tornano alla mente della ragazza: i volti dei genitori, i loro sorrisi, le piccole cose che amavano fare insieme. I colori prendono il sopravvento, caldi, accesi e sicuri, anche se le figure si sfocano nel ricordo appena ritrovato. E poi di nuovo buio, quando arriva doloroso il ricordo dell’incidente. I vari momenti della storia sono differenziati ed esaltati dal colore, dal tratto del disegno, che si fa più nitido o più sfuggente a seconda delle sensazioni.

La storia di Cécité Malaga è la storia di una tragedia che non è riuscita a spezzare l’animo della ragazza che, al contrario, riesce a ricostruirsi e a comprendere che non deve abbandonarsi al dolore ma cercare di andare avanti. E’ una storia di resilienza e di coraggio, di speranza e di voglia di vivere. L’uso delle veline per dividere le parti narrative dalle illustrazioni è splendido e accentua le emozioni, svelando le immagini poco per volta, man mano che si tolgono gli strati superiori. E’ un’edizione pregiata e curata nei minimi dettagli; un’opera da tenere nella libreria per la straordinaria potenza dei suoi disegni, che sanno rendere le emozioni allo stesso modo, se non più, delle parole.


ACQUISTA SU AMAZON

ACQUISTA SU IBS ACQUISTA SU MONDADORI

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

iscriviti alla newsletter per ricevere gli ultimi articoli pubblicati

Articoli recenti

Collaborazioni