Gli anni incompiuti – Francesco Falconi

Gli anni incompiuti – Francesco Falconi

Titolo: Gli anni incompiuti

Autore: Francesco Falconi

Editore: La Corte

Genere: romanzo

Pagine: 268

Prezzo: 17,90

ACQUISTA SU AMAZON


Trama

Marco e Aurora si incontrano per la prima volta il giorno del loro ottavo compleanno. Lei sfoggia un grande sorriso, in testa ha un cerchietto rosso con una farfalla argentata, mentre lui è timido e chiuso nel suo cappotto largo e marrone. I due si parlano appena e sono convinti di non avere nulla in comune se non quella scomoda data di nascita, un compleanno che deve essere festeggiato “più degli altri”, perché il 29 febbraio esiste solo ogni quattro anni. Sarà il giorno che segna l’inizio di un legame indissolubile. Aurora e Marco crescono insieme e, giorno dopo giorno, diventano inseparabili. Gli anni passano e mentre Aurora sente che il loro rapporto si sta trasformando in qualcosa di più profondo, Marco, pur ricambiando i sentimenti, nasconde un segreto che non riesce a rivelare: prova attrazione anche per il suo stesso sesso. Gli anni incompiuti è la storia di una grande amicizia e del confine, indefinibile, che c’è tra questa e l’amore.


Autore

Francesco Falconi è uno scrittore italiano, autore di fantasy per ragazzi e narrativa per adulti. Dopo svariati romanzi e racconti per ragazzi, pubblica “Gray“, ispirato all’opera di Oscar Wilde, poi “Gli anni incompiuti“, che ha partecipato al Premio Strega 2020, il romanzo storico “I grifoni della Maremma” e infine “Elite immortale” con cui torna al genere fantasy.


Recensione

Quando ho iniziato a leggere “Gli anni incompiuti” sono rimasta subito colpita dalla scrittura di Francesco Falconi. E’ elegante e ha un velo di poesia che aleggia su tutto il romanzo, alimentato da citazioni di poeti, scrittori, pittori e varie opere letterarie. Il narratore è sempre Marco, uno dei due protagonisti, che alterna il racconto tra il presente, in cui intraprende un viaggio nei luoghi della sua vita con una compagnia femminile che non svelerà fino alla fine, e il racconto degli avvenimenti passati, da quando a otto anni ha conosciuto Aurora. E’ il modo di Marco, ormai adulto, di aprirsi e raccontarsi dopo tanto tempo, in una narrazione intima, introspettiva, in cui ragiona su se stesso, sugli errori commessi, sulle scelte rimandate, sulle bugie che ha detto e che si è detto. Solo ora, dopo quarant’anni, ha capito che avrebbe dovuto vivere la sua vita senza paure e senza restrizioni. Un romanzo di formazione quindi, di comprensione di se stessi e di accettazione del proprio io, in un periodo storico non ancora aperto alla fluidità di genere, ripercorrendo in modo affascinante la storia italiana degli anni tra l’Ottanta e il Novanta. Francesco Falcone ci mostra un adolescente in lotta con se stesso quando capisce di essere attratto dal suo stesso genere, e questa consapevolezza lo spaventa, lo fa sentire inadeguato e soprattutto indegno della comprensione della famiglia.

Nel silenzio, sono le lacrime a parlare. Urlano una consapevolezza devastante. Gridano il mio terrore. Testimoniano una realtà inaccettabile. Poi scivolano sulla mia guancia, entrano nella carne, si confondono nel sangue. E scompaiono in fondo al cuore, dove saranno dimenticate per sempre.

Per fortuna Marco può fare affidamento sulla presenza di Aurora, che sarà la costante della sua vita; quella ragazzina esuberante e positiva che conosce a otto anni e che condivide con lui la stranezza di essere nati il 29 Febbraio.

E’ il nostro secondo compleanno bisesto, lo sai? Gli altri sei sono stati compleanni finti, sono gli anni incompiuti.

Il rapporto di amicizia tra Marco e Aurora è intimo, totalizzante e fedele, anche se la ragazza è innamorata dell’amico da sempre. Ma la linea sottile tra amicizia e amore in questo caso va oltre la passione fisica e l’amore incondizionato di Marco va oltre l’attrazione e arriva fino all’anima. Aurora andrà avanti con la sua vita, pur tornando sempre da Marco; e il ragazzo dovrà affrontare una scelta definitiva per avere la possibilità di essere felice come tutte le altre persone.

E’ una decisione importante e sto scegliendo una vita che non mi appartiene. Ingannare me stesso è il più grande errore che possa mai commettere. Sarò mai felice illudendomi di essere ciò che non sono veramente?

È una storia molto toccante, non solo per la tematica che affronta ma soprattutto perché ti porta a seguire la vita di questi due ragazzi che ti entrano sotto pelle, annidandosi nel tuo cuore. E’ un rapporto così dolce e forte e vero, che non puoi evitare di provare le loro stesse emozioni fino a un finale che ti strappa il cuore, ma poi te lo restituisce risanato. Una bellissima lettura, un libro scritto con passione, tenerezza, potenza, dove i sentimenti non vengono lesinati e la vita cerca spesso di spezzare due anime impossibili da dividere.


ACQUISTA QUI