Sogni di mostri e divinità – Laini Taylor

Sogni di mostri e divinità – Laini Taylor

Titolo: Sogni di mostri e divinità

Autore: Laini Taylor

Editore: Fazi

Genere: fantasy

Pagine: 570

Prezzo: 13,00

LINK ACQUISTO AMAZON

LINK ACQUISTO IBS LINK ACQUISTO MONDADORI

Trama

Come nei sogni più dolci che gli esseri umani abbiano mai avuto, una formazione di angeli scintillanti, splendenti, dalla bellezza indescrivibile, attraversa i cieli della terra e si dirige a Roma dove, davanti all’intera razza umana, prospetta l’arrivo di bestie che vanno combattute. Mentre le reazioni umane sono svariate e comprensibili, il gruppo di Illegittimi e di ritornati sa perfettamente qual è il vero scopo di Jael e del suo Dominio. Armi. L’imperatore dei serafini vuole le strabilianti armi umane per iniziare una nuova inutile guerra contro gli steliani, serafini che vivono dall’altra parte di Eretz chiusi nella loro solitudine e nella loro pace apparente. E per la prima volta, obbligati dalla necessità di fronteggiare un nemico numericamente superiore, gli angeli di Akiva e le chimere di Karou si ritrovano costretti a condividere una causa comune, anche se un’alleanza tra loro sembra davvero impossibile. Ma qualcosa sta cambiando anche negli animi più freddi di entrambe le razze, e lo scontro con il Dominio, terrificante e sanguinoso ridurrà la distanza tra loro, anche se troppo tardi. Ma riuscirà Karou a mantenere l’imperdonabile segreto che le ha permesso di portare i ritornati dalla sua parte? E cosa è accaduto di così pericoloso da costringere gli steliani a uscire dal loro regno dopo mille anni di storia?


Autore

Laini Taylor, classe 1971, figlia di militari americani, ha vissuto la sua infanzia viaggiando per il mondo. Ora è un’affermata scrittrice di romanzi fantasy e graphic novels. Ha raggiunto il successo con la serie “Daugther of smoke and bone” composta da “La chimera di Praga“, “La città di sabbia” e “Sogni di mostri e divinità“. Ha poi proseguito con la duologia “Il Sognatore” e “La Musa degli Incubi”.


Recensione

Tanto tempo fa un angelo e un diavolo premettero le mani sui rispettivi cuori.

E diedero inizio all’apocalisse.

E così, dalla fine di tutto, tutto ha di nuovo inizio. Un nuovo capitolo, un nuovo e diverso momento per Karou e Akiva e anche per il mondo. E io mi sono immersa in questa lettura come se la aspettassi da sempre, tanto era il desiderio di seguire serafini e chimere e umani nel conflitto più spaventoso che potevo immaginare. E anche questa volta Laini Taylor non mi ha delusa. Questo terzo e ultimo volume della trilogia prosegue sulla scia del cambiamento e del miglioramento che già avevo notato in “La città di sabbia“: ormai lo stile dell’autrice è maturo, posato, profondo, a volte teso e spezzato, altre volte dolce e sentimentale, quasi poetico. I giorni adolescenziali di Karou sono terminati quando ha spezzato l’osso del desiderio con Akiva, e ha ricordato chi era. Un passato di amore, fiducia, ma anche tradimento, dolore e morte, l’hanno cambiata in pochi istanti e per sempre. Eppure, nonostante il destino pare si diverta a opporsi costantemente alla sua felicità, la ragazza chimera non può soffocare del tutto la speranza: quella che Sulphurus ha instillato in lei e che il suo nome le ricorda ogni giorno. Quella che Akiva sosteneva nel momento migliore della loro vita con passione e convinzione, quando le assicurava che ci sarebbe stato un tempo in cui loro avrebbero creato un mondo diverso, cambiando l’animo dei loro due popoli, con pazienza e attesa.

Alcuni e poi altri.

La speranza è quindi il tema centrale di questo capitolo: sogni nascosti nel profondo di entrambe le razze, che per la prima volta dopo mille anni si ritrovano a desiderare cose ormai dimenticate, come i sentimenti. Così che quando si ritroveranno a combattere e morire insieme per la stessa causa, Illegittimi e chimere, angeli e diavoli, si renderanno conto del tempo perso in un inutile odio.

Nelle leggende le chimere sono nate dalle lacrime e i serafini dal sangue, ma in questo momento sono tutti figli del rammarico.

Ci sono un paio di elementi, in questa trilogia, che ho trovato molto originali e che sono espressi in questo terzo volume. Prima di tutto i serafini che scendono sulla terra: ricordo pochi libri in cui le creature fantastiche si mostrano apertamente alla razza umana, e di solito si tratta di alieni. È interessante notare la reazione dell’uomo alla discesa dai cieli di un esercito di angeli che si reca niente meno che dal Pontefice a Roma, a contrattare la salvezza dell’umanità dalle bestie. E anche se la storia resta sullo sfondo, senza avere un ruolo preponderante, è comunque degna di nota. L’altra novità, finalmente, è la scoperta di come tutto sia stato creato all’inizio dei tempi (per la scrittrice ovviamente) e il concetto di innumerevoli mondi, su piani paralleli che si scontrano nell’universo senza incontrarsi mai. E’ una versione della storia in cui la scrittrice unisce la mitologia alle credenze cristiane, ed è affascinante e interessante. Alla fine la storia è molto più complessa di quello che sembra all’inizio e non si riduce solo allo scontro con l’esercito dell’Impero e per questo è tanto più geniale. È una storia dentro un’altra storia, i cui misteri si scioglieranno solo nel finale.

Devo ammettere che all’inizio della fine, quando ho realizzato che mancavano ancora numerosi capitoli, mi è sembrato che la Taylor stesse allungando la narrazione senza un vero scopo e ho faticato a seguirla con lo stesso amore; ma abbiate fiducia in lei e lasciatevi trasportare nella sua ultima e straordinaria fantasia, perché un mondo che vede camminare fianco a fianco angeli e diavoli non può avere un “vissero per sempre felici e contenti”. Sarebbe stato a mio avviso un cadere nell’eccessivo romanticismo e avrei avuto difficoltà a crederlo reale. La scelta della Taylor rende tutto più epico e verosimile (in un universo inverosimile) e chiude nell’unico modo possibile. Un ultimo capitolo, quindi, più introspettivo e riflessivo, dove c’è forse meno azione ma che è comunque colmo di amore, passione, battaglie, sacrifici, perdite, ma soprattutto tanta, tanta speranza che possa esistere davvero un futuro migliore, quello che un angelo e un diavolo sognarono sotto un cielo di stelle.

Un nuovo modo di vivere.


LINK ACQUISTO AMAZON

LINK ACQUISTO IBS LINK ACQUISTO MONDADORI

No Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

iscriviti alla newsletter per ricevere gli ultimi articoli pubblicati

Articoli recenti

Collaborazioni